Lo spirito di haute route

Centinaia di ciclisti partecipano ogni anno agli eventi Haute Route e affrontano passi e strade mitici del ciclismo. Non si può certo sottovalutare l’attrattiva di passi leggendari come il Ventoux, l’Alpe d’Huez, il Galibier, il Tourmalet, lo Stelvio e l’Indipendence Pass ma dietro alla sfida sportiva si cela una storia, una storia umana che per molti rappresenta la svolta della vita…

Cos’è esattamente la Haute Route? I punti principali sono presto detti: gli eventi Haute Route costituiscono le più prestigiose gare ciclistiche amatoriali a livello mondiale, che si dipanano lungo i colli più rinomati durante sette o tre giorni.

Ciascun evento di sette giorni copre oltre 800 km, con dislivello positivo di circa 20.000 metri e attraversa i più famosi luoghi del ciclismo del mondo: le Alpi francesi, i Pirenei e le Montagne Rocciose del Colorado. Sull’onda del successo della serie maggiore della Haute Route, i numerosi eventi di tre giorni, nuovi di zecca, offrono ai ciclisti amatori l’opportunità di apprezzare tutte le caratteristiche principali degli eventi di una settimana condensati in un periodo più breve e concentrati in un’unica città. Ciascuna delle tre giorni, incentrata su una località ciclistica di prestigio, copre 250 km, per circa 8.500 metri di dislivello.

Ma questi semplici dati non bastano a descrivere la grandezza della sfida, la bellezza travolgente dei paesaggi né tantomeno le mille sfaccettature della storia umana narrata dai ciclisti, vera dimostrazione di quanto lo sport sia in grado di cambiare ciascuno di noi. Gli eventi Haute Route spingono al limite la resistenza umana e al tempo stesso creano un’atmosfera speciale: molte nazionalità si mescolano nel gruppo, i ciclisti arrivano dalle sponde dei due oceani per raggiungere le più famose montagne d’Europa o i ripidi passi del Colorado e lo spettro delle capacità e dell’esperienza è ampio.

L’organizzazione di livello professionale che comprende equipe mediche, assistenza meccanica, sicurezza stradale lungo il percorso, team video e, naturalmente, staff massaggi, garantisce ai partecipanti l’immersione totale nel mondo del ciclismo e la possibilità di assaporare, per qualche giorno, il gusto di pedalare come professionisti.

Novellini o esperti, i ciclisti affrontano le strade storiche del ciclismo, un’esperienza che li accomuna tutti, rendendo la Haute Route molto più di un semplice evento sportivo. Ognuno di loro ha un motivo personale per prendervi parte. Per molti può essere un evento che cambia la vita perché permette a chi ha una sfida da superare, fisica o personale, di provare che tutto è possibile se solo lo si vuole veramente. E solo quei ciclisti che lo fanno, sanno davvero cosa significa.